Orata

Nome scientifico: Sparus aurata
Inglese: Gilthead seabream
Italiano: Orata

Vive lungo le coste del Mediterraneo e dell’Atlantico centro-orientale, su fondali sabbiosi/rocciosi, misti a Fanerogame ad una profondità che va dai 30 ai 150 metri, ma anche in ambienti lagunari ed estuarini, soprattutto durante le fasi giovanili, dove trova rifugio e situazioni trofiche ideali. È un pesce sedentario, per le sue carni pregiate è tra le specie più allevate in Italia (circa 6.200 ton.), con 66 impianti attivi nel 2016 in Italia. Raggiunge le dimensioni di 35 cm ma può arrivare fino ai 70 cm. Il corpo è di colore grigio e presenta dei riflessi azzurro-dorati sul dorso e argentei sui fianchi. Caratteri distintivi sono la macchia scura posta sul margine superiore dell’opercolo e la fascia dorata situata tra gli occhi. La bocca, con mascella leggermente sporgente rispetto alla mandibola, è provvista di denti robusti con cui frantuma i gusci di molluschi e crostacei. Oltre ad essere allevata, l’orata è oggetto di pesca sportiva e commerciale su tutte le coste mediterranee.